Home Blogging Cos’è SEOZoom e a cosa serve per i blogger
Computer con pagina di analisi SEOZoom

Cos’è SEOZoom e a cosa serve per i blogger

50 commenti

SEOZoom è uno degli strumenti più conosciuti utilizzati dalle agenzie di marketing per cercare blogger con cui collaborare o fare link building, e dai blogger stessi da per capire la qualità del loro lavoro. SEOZoom tra i vari servizi calcola anche la ZA, ovvero la Zoom Authority, una classificazione utilizzata in Italia per paragonare i blog tra loro.

Cos’è SEOZoom

SEOZoom è uno strumento pensato principalmente per chi si occupa di web marketing, ma viene utilizzato anche dai blogger per trovare e analizzare le parole chiave in ottica SEO. Con SEOZoom è infatti possibile monitorare la crescita e l’indicizzazione dei blog, capire per quali parole chiave si posiziona nei risultati di ricerca, e quali sono le parole chiave in salita e in discesa su Google.

Al momento SEOZoom raccoglie i dati di un miliardo di parole chiave italiane e il suo punto di forza è proprio il fatto di essere una SEO suite italiana, ovvero uno strumento per l’analisi delle keyword pensato proprio per la nostra lingua. Per questo motivo può offrire ai blogger in lingua italiana risultati più precisi e affidabili.

Le indicazioni di SEOZoom derivano dalla sua interpretazione dell’algoritmo di ricerca di Google che è segreto e comprende più di 100 parametri. Nessuna azienda di web marketing può infatti garantire l’assoluta aderenza all’algoritmo di Google che cambia regolarmente per adattarsi alle esigenze degli utenti, grazie anche agli strumenti di intelligenza artificiale utilizzati.

Una volta compreso perché la SEO (Search Engine Optimization, Ottimizzazione per i Motori di Ricerca) non può essere una scienza esatta, gli strumenti forniti da SEOZoom possono però aiutare a migliorare blog e siti internet per quanto riguarda la parte più tecnica.

La ZA per classificare i blog

La maggior parte dei blogger utilizza SEOZoom per scoprire il valore della propria ZA e quella dei competitor per capire se sta lavorando in modo corretto oppure se sta perdendo posizionamento. Nel mondo del travel blogging, una ZA superiore a 30 corrisponde in genere a una pubblicazione costante e di qualità.

La Zoom Authority comunque non è un dato esatto perché solo Google Analytics può confermare o meno l’interpretazione di SEOZoom, ma è un ottimo indicatore per capire come un blog si rapporta rispetto ad altri blog simili. Se la ZA di un blog infatti è costantemente più alta rispetto a un blog simile, sicuramente è posizionato meglio per più parole chiave.

SEOZoom nella versione gratuita

Nelle sue versioni a pagamento SEOZoom offre molti strumenti di web marketing per fare link building in modo strategico, tuttavia anche la versione gratuita può essere molto utile ai blogger principianti per monitorare la propria crescita e scoprire le parole chiave meglio posizionate su Google.

Scrivete nei commenti le vostre domande su SEOZoom e quali aspetti del suo funzionamento desiderate approfondire.

📌 Salva questo post su Pinterest

Altri post che potrebbero interessarti

50 commenti

Sara 25/05/2020 - 10:22

Considero SEOZoom uno strumento molto importante per il mio lavoro, da quando l’ho scoperto (proprio grazie alle Travel Blogger Italiane) non ne posso più fare a meno. Vorrei capire come sfruttarne al meglio le potenzialità e perchè dovrei passare al piano a pagamento. Cosa trovo di più importante ed utile?

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:17

Il piano a pagamento è molto utile per chi si occupa di blogging a livello professionale per capire le keyword per le quali si sono posizionati i competitor. Sto approfondendo giusto ora questi aspetti 🙂

Rispondi
Valentina 25/05/2020 - 10:42

Io consulto spesso Seozoom per il mio blog, anche se al momento solo nella sua versione gratuita. Sto meditando però di fare utilizzare il periodo di prova per testare la versione completa, credo proprio che possa essere molto utile!

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:18

La versione a pagamento diventa utile nel momento in cui il blog si trasforma in un progetto professionale

Rispondi
Federica Assirelli 25/05/2020 - 12:09

Io al momento utilizzo solo la versione gratuita perché non voglio al momento pagare una quota mensile. Nel momento in cui potrò però è sicuramente uno degli strumenti utili al blog sul quale investirei.

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:18

Quando il blog non è un lavoro, la versione gratuita va benissimo: è un indicatore di come stai andando

Rispondi
Salvina 25/05/2020 - 16:25

Grazie dell’articolo, davvero illuminante! Finalmente so come e dove cercare le parole chiave e la famosa ZA!!!!

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:19

La ZA è un mistero per tutti i nuovi blogger 🙂

Rispondi
Beatrice 26/05/2020 - 12:22

Proprio in questi giorni sto mettendo la testa più di prima in SeoZoom e mi sto domandando se valga la pena fare l’abbonamento alla versione a pagamento oppure no. Non saprei proprio…

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:19

Secondo me diventa utile la versione a pagamento quando il blog diventa un progetto professionale: prima la ricerca keyword si può tranquillamente fare con strumenti gratuiti

Rispondi
Simona 26/05/2020 - 14:56

SeoZoom mi è molto utile per capire alcuni dati che servono a monitorare la mia crescita. Peccato solo che recentemente abbiano tolto molte delle funzioni free passando quasi tutto a pagamento ormai.

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:20

Hai ragione. Per la parte di parole chiave ci sono però dei tool gratuiti che possono aiutarti come Keyword.io o Ubersuggest

Rispondi
Claudia 27/05/2020 - 02:10

Sembra uno strumento davvero molto utile per noi blogger. Per ora uso solo l’opzione gratuita e mi piacerebbe sapere se vale la pena fare quella a pagamento

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:38

Se pensi di far diventare il blog un progetto professionale sono soldi ben spesi, altrimenti ci sono ottimi strumenti gratuiti per la ricerca keyword

Rispondi
moira 27/05/2020 - 07:12

E’ un strumento utile per avere una visione generale sull’andamento del blog. Io fatico ancora a capire alcuni paramenti, ma siamo in salita, quindi va bene così. Certamente iniziare un blog da zero senza conoscenze SEO non è proprio facile e questo sito di aiuta parecchio, anche solo con la versione free.

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:39

La SEO si impara pian piano, siamo tutte partite da zero, ma grazie alla community le nuove blogger possono contare sull’esperienza delle vecchie 🙂

Rispondi
Virginia 27/05/2020 - 10:50

SeoZoom è senza dubbio uno strumento utile e potenzialmente ancora più utile sapendo interpretare correttamente le informazioni che fornisce. Io, al momento, lo utilizzo da neofita ma spero di imparare

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:40

Ha un sacco di potenzialità, io sto iniziando ad approfondire questo strumento ora che sono diventata una blogger professionista

Rispondi
Daniela 27/05/2020 - 16:30

uno strumento indispensabile per noi blogger. Peccato che gli abbonamenti siano costosi, io mi barcameno con la versione gratuita per ora!

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:41

Per la ricerca keyword puoi affiancarlo a strumenti gratuiti come Ubersuggest 🙂

Rispondi
ANTONELLA MAIOCCHI 27/05/2020 - 17:24

Ho iniziato ad usarlo da poco solo nella versione gratuita e mi rendo conto di non capire molto delle potenzialità che offre. Soprattutto fatico a capire le statistiche delle parole chiave ma la versione gratuita è molto limitata

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:43

La parte dei volumi di keyword è ottima, per i professionisti è uno strumento utilissimo!

Rispondi
Silvia The Food Traveler 27/05/2020 - 21:39

Finalmente so di cosa si tratta! Ne avevo sentito parlare spesso e ammetto che finora annuivo facevo finta di sapere di cosa si trattasse 😉 Ora vado a dare un’occhiata sperando di riuscire a capire i dati e le informazioni che fornisce!

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:43

Ahahah anche per me all’inizio le sigle del blogging erano super misteriose 🙂 meno male che ora c’è questa rubrica sul nostro magazine!

Rispondi
Arianna 27/05/2020 - 21:58

Io uso la versione free interessante ma un pò limitata, sicuramente la versione a pagamento sarebbe più utile, magari se ci fosse la promozione!

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:44

C’è una versione per blogger a prezzo più accessibile 🙂

Rispondi
Raffaella 28/05/2020 - 16:25

Ho fatto l’abbonamento a SEOZoom la settimana dopo che aveva aumentato i prezzi ed ero un po’ contrariata. Ma quando ho visto i vantaggi e il cambio di passo che mi ha permesso di fare, la contrarietà mi è subito passata. In fondo era colpa mia se non avevo approfittato dell’offerta nei tempi. 😉

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:44

Per i blogger professionisti è uno strumento utilissimo perché permette di capire e migliorare molti aspetti del nostro lavoro

Rispondi
teresa 29/05/2020 - 11:00

Come tutti i blogger, uso Seozoom e lo trovo molto utile. per il momento ho usato solo la versione gratuita, ma sono tentata e mi piacerebbe fare l’abbonamento, anche se è abbastanza costoso!

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:55

SEOzoom è molto utile, dipende però a che punto sei nel blogging e quali sono i tuoi obiettivi: spesso ci si concentra solo sulla ricerca keyword, ma ci sono tantissimi altri aspetti del blogging da considerare prima di arrivare a quel punto 😉

Rispondi
Cristina 01/06/2020 - 07:15

Effettivamente seozoom è uno strumento quasi indispensabile. L’ho avuto a pagamento ma ha un bel costo mensile per cui al.momento ho lasciato perdere. Aspetto una promo però!

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:56

Secondo me è ottimo per i professionisti perché è una suite completa, dipende però sempre da quali sono i tuoi obiettivi di blogging

Rispondi
Claudia 01/06/2020 - 10:30

Io ho acquistato seozoom in promo per 3 mesi pagandone 1 ma è veramente troppo caro anche se trovo che sia veramente molto valido. Prima l’ho sempre usato in versione gratuita e devo dire che è utilissimo comunque per chi è agli inizi.

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:56

Per chi è agli inizi secondo me non è così utile… io lo consiglio ai blogger professionisti, non prima 😀

Rispondi
Raffaella M. 01/06/2020 - 14:16

Le tue mini guide sono sempre così interessanti cara Paola. Premesso che ho conosciuto il significato di ZA proprio grazie alle Travel Blogger Italiane, spesso mi sono chiesta se SEOzoom e Google Analytics fossero complementari oppure se uno fosse migliore dell’altro, grazie al tuo post mi sono ulteriormente chiarita le idee. Al momento sto usando la versione gratuita di SEOzoom perchè non avendo entrate con il blog non posso permettermi una versione a pagamento ma se le cose dovessero cambiare terrei sicuramente in considerazione l’acquisto di un abbonamento a SEOzoom perchè lo ritengo un valido strumento

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:58

Grazie ♥︎ SEOzoom secondo me è utilissimo per i professionisti, ma nel momento in cui il blogging non è ancora un lavoro ci sono validi strumenti alternativi come Ubersuggest o Keyword.io per la ricerca delle parole chiave

Rispondi
Roberta 03/06/2020 - 11:21

Io ho usato Seozoom solo nella sua versione gratuita, per ora. Per quanto mi riguarda, è utile ma costoso. Vedremo in futuro…

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 14:58

Dipende dai tuoi obiettivi di blogging: come professionista per me ora è indispensabile, prima mi era sufficiente la versione gratuita + altri tool gratuiti 🙂

Rispondi
Annalisa Trevaligie-Travelblog 04/06/2020 - 06:09

Ho usato Seozoom solo nella versione gratuita, e lo trovo davvero un ottimo programma, per lo meno per chi come me è ancora alle prime armi. Infatti alcuni parametri ancora faccio fatica a capirli. Se fosse stato più economico sicuramente avrei preso la versione a pagamento, perchè mi aiuterebbe molto a capire meglio l’andamento del blog.

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 16:00

Secondo me invece per chi è all’inizio tutte queste informazioni possono dare l’effetto contrario: per me è più importante imparare prima a gestire un blog e solo come ultimo passaggio capire come gestire volume e numero di parole chiave 😀

Rispondi
24hourstrotter 09/06/2020 - 17:16

Ho scoperto dell’esistenza di Seo Zoom proprio ieri, grazie a voi. Ho cominciato questa mattina ad utilizzarlo, e credo sia davvero fondamentale sia per chi sta iniziando ora sia per chi ha già avviato il proprio blog da un po’. Ottimo articolo!

Rispondi
Paola Bertoni 23/06/2020 - 16:01

Secondo me è ottimo come bussola per capire dove si sta andando con il blog

Rispondi
paola 10/06/2020 - 21:10

L’ho usato a fasi alterne, ma perchè non ne conoscevo molte funzionalità. Questo articolo mi ha chiarito un po’ le idee. Andrò a rivedermelo .

Rispondi
Paola Bertoni 26/07/2020 - 13:55

Secondo me è molto utile per avere un’indicazione di come stiamo lavorando

Rispondi
Rossella 11/06/2020 - 08:31

Ho assistito ad una sessione di presentazione delle funzionalità di seo zoom ed è davvero fantastico, soprattutto nella versione a pagamento. Al momento però lo uso solo nella versione gratuita, dato che non è molto economico.

Rispondi
Paola Bertoni 26/07/2020 - 13:54

Purtroppo il costo è molto alto, concordo con te

Rispondi
Anna 12/06/2020 - 16:10

Io ho scoperto SEOzoom solo quando ho deciso di dedicare il tempo che merita (e che riesco) al mio blog. Da quando lo uso, nella versione free, lo consulto quasi ogni giorno. Sono ancora lontana da superare la ZA di 30, ma ci sto lavorando!

Rispondi
Paola Bertoni 26/07/2020 - 13:55

In bocca al lupo! La costanza premia sempre

Rispondi
Cristina 12/06/2020 - 18:12

Croce e delizia per me Seozoom! In ogni caso un degli strumenti che utilizzo di più per il blog!

Rispondi
Paola Bertoni 26/07/2020 - 13:56

Ahahah quando si abbassa la ZA è panico 🙂

Rispondi

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Travel Blogger Italiane a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR

Questo sito internet usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per adempiere alla noiosa burocrazia europea dovresti confermarmi che sei d'accordo. Accetto Privacy & Cookies Policy