Home Blogging Cos’è e a cosa serve la Domain Authority
Ragazza al computer studia cos'è la Domain Authority di Moz

Cos’è e a cosa serve la Domain Authority

39 commenti

La DA, ovvero la Domain Authority, è il punteggio assegnato ai siti internet da Moz, una società americana che si occupa di SEO. La DA viene utilizzata a livello internazionale come la ZA di SEOZoom, usata invece in Italia.

Come viene calcolato il valore della Domain Authority

Moz calcola la Domain Authority dando un peso diverso ai vari fattori che incidono sull’algoritmo di Google, come il profilo backlink e l’anzianità di un sito internet. A livello pratico, la DA è un numero da 1 a 100 e classifica i siti internet in base a come potrebbero posizionarsi sui motori di ricerca e viene utilizzata come termine di paragone.

Il blog di Moz spiega che nel calcolo della Domain Authority contano molto i collegamenti esterni da parte di siti importanti come Wikipedia mentre i siti con meno link in entrata potrebbero avere una DA molto più bassa. In realtà Moz è tarato sui siti americani quindi quando valuta siti italiani ha qualche difficoltà e sembra che dia maggior peso all’anzianità del dominio. Inoltre anche la valutazione di Moz, proprio come quella di SEOZoom, è un’interpretazione personale dell’algoritmo di Google e non ha alcun effetto sui risultati dei motori di ricerca.

La differenza tra DA e PA

Oltre alla Domain Authority, Moz assegna anche un valore alle singole pagine che si chiama Page Authority. Quindi la sigla PA significa semplicemente Page Authority.

Come scoprire il valore della Domain Authority

Diverse piattaforme SEO incorporano i valori della Domain Authority, tuttavia è possibile scoprirla velocemente utilizzando gli strumenti messi gratuitamente a disposizione da Moz, come Moz Link Explorer oppure la MozBar.

A cosa serve il punteggio della Domain Authority

La DA indica in una scala numerica la possibilità di posizionamento di un sito: più il numero si avvicina a 100, più il sito potrebbe comparire nei primi posti dei risultati di ricerca. Essendo un calcolo fornito da Moz, e non incidendo sui risultati di Google, lo scopo della Domain Authority è quello di paragonare i diversi siti internet tra loro.

Sui siti in lingua italiana è molto più affidabile la Zoom Authority rispetto alla Domain Authority che è pensata per la lingua inglese. In ogni caso un valore alto della DA è sempre un segnale positivo.

📌 Salva questo post su Pinterest

Altri post che potrebbero interessarti

39 commenti

Cla 08/06/2020 - 08:19

Molto interessante questo chiarimento. Soprattutto per noi blogger. Un dato importante per capire come si sta posizionando il nostro blogm

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 19:26

Mi è sembrato utile per le blogger dare una spiegazione chiara e semplice. Alla fine la DA serve principalmente a confrontare i siti tra loro 🙂

Rispondi
anna 09/06/2020 - 10:52

Conoscevo la ZA ma non la DA. Ho fatto una prova sul sito di Moz ed è uscito un numero abbastanza penoso… ma d’altronde il blog è in italiano e non ha una levatura internazionale.

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 19:26

Moz valuta parametri differenti e i valori sono in genere più bassi. Sulle keyword italiane non ci azzecca molto, ma dà molto peso all’anzianità del dominio e ai backlink

Rispondi
Simona 09/06/2020 - 10:57

Articolo semplice e chiaro, grazie per il chiarimento. Quando si inizia a scrivere un blog ci si sente un pò spaesati in mezzo a tutti questi termini tecnici!

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 19:27

Mi era successo lo stesso. Potrei intitolare questa rubrica “le cose che avrei voluto sapere appena ho iniziato a fare blogging” 🙂

Rispondi
Sara 09/06/2020 - 16:16

Un ottimo chiarimento in mezzo ad un mare di terminologie tecniche tra le quali è difficile barcamenarsi. Sinceramente della DN non ne ero a conoscenza. Grazie mille!

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 19:28

Alla fine le cose sono più semplici di come sembrano a leggere tutte le sigle misteriose 🙂

Rispondi
Lucia 09/06/2020 - 16:40

Grazie non conoscevo bene la DA e questo articolo mi è stato molto utile! Ora vado a vedere il punteggio del mio blog!

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 19:29

Prendila come un punto di partenza per capire a che punto sei nel blogging e come stai procedendo

Rispondi
valeria 09/06/2020 - 16:49

Grazie mille per l’articolo esaustivo! Io tengo poco in considerazione Moz, sarà più autorevole ma lo trovo molto macchinoso. Seozoom lo trovo molto più semplice da consultare. Molto utile anche Semrush.

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 19:30

Semrush non è (ancora) tra i miei preferiti. Al momento mi sto appassionando a SEOzoom: mi piace molto perché è il più intuitivo. Moz è un parametro utile, ma non fondamentale per noi blogger italiani

Rispondi
Claudia 10/06/2020 - 02:40

Ne avevo sentito parlare ma non sapevo veramente di cosa si trattasse. Grazie per la spiegazione

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 19:30

Sono felice che ti sia utile. Credo che condividere le info faccia solo bene a tutti

Rispondi
ANTONELLA MAIOCCHI 10/06/2020 - 08:15

Come sempre chiaro ed esaustivo il tuo articolo Paola. Avevo sentito parlare d ella Domain Authority di Moz ma non avevo mai approfondito.

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 19:31

Grazie ♥︎ la DA è più usata da chi si occupa di link building a livello professionale, per noi blogger è sicuramente più utile la Zoom Authority come riferimento

Rispondi
Carlotta 10/06/2020 - 08:55

Grazie per la spiegazione! Tutti questi termini sono per me ancora nuovi, sarà meglio che me li vada a studiare per bene 😀

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 23:00

Ogni lunedì esce un post sul blogging, vedrai che tra poco non ci saranno più segreti 😉

Rispondi
Angela 10/06/2020 - 18:01

Io non riesco ancora a capire la mia ZA, figuriamoci questo -.-‘
sto un po’ impazzando 😀

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 23:01

Beh, per il blogger italiani è più indicativa la ZA quindi concentrati su quella 🙂

Rispondi
Arianna 11/06/2020 - 09:48

Grazie per questo chiarimento utile e un altro dato da verificare, provo subito!

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 23:01

Grazie a te

Rispondi
Claudia 12/06/2020 - 10:18

Un altro articolo molto utile per chi è una novellina blogger come la sottoscritta 😅

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 23:02

Grazie ♥︎ l’idea di questa rubrica è fornire più info possibili per aiutare i nuovi blogger a orientarsi in questo mondo

Rispondi
Lucia 12/06/2020 - 13:46

Conoscevo questa differenza ed infatti la DA risulta molto più bassa rispetto alla ZA di Seozoom! E credo che non capiti solo a me…

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 23:03

Sì, è normalissimo 🙂

Rispondi
Veronica 13/06/2020 - 22:34

Interessante articolo per capire la differenza tra ZA e DA. La mia DA è più alta della mia ZA ma spero che sia comunque un segnale positivo!

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 23:03

Sì, è normale. La DA cresce anche molto più lentamente

Rispondi
Claudia 14/06/2020 - 17:16

Anche io ho una ZA più alta della DA e invece ho visto che ho delle PA (Page Authority) altissime, forse perché sono solo alcuni articoli ben posizionati piuttosto che l’intero sito.

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 23:04

La DA arriva a un certo punto e poi tende a fermarsi. Conta molto l’anzianità del dominio e i backlink di riferimento. In ogni modo è sempre un’interpretazione dell’algoritmo di Google quindi va vista come indicatore del nostro lavoro

Rispondi
Michela A. 14/06/2020 - 20:39

Super interessante, grazie per avermi acculturato un po’. Ora andrò a leggermi qualcosa sul come aumentare la ZA!

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 23:04

Bravissima! La ZA alta è importante soprattutto se vorrai ricevere offerte di post sponsorizzati

Rispondi
Claudia 14/06/2020 - 21:04

Questi approfondimenti sono molto utili, anche perché da autodidatta è facile leggere anche informazioni fuorvianti qua e là. Presteremo attenzione alla nostra DA !

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 23:05

Grazie, l’idea di questi post è proprio aiutare i blogger a orientarsi

Rispondi
Julia 15/06/2020 - 05:50

Come blogger la conosco, è un’utilissima informazione per chi è poco esperto di blogging

Rispondi
Paola Bertoni 21/06/2020 - 23:05

DA e ZA sono indicatori utili per capire il nostro lavoro

Rispondi
Giovy Malfiori 22/06/2020 - 06:56

La DA e la ZA non rispondono alle stesse regole, al di là del fatto che una sia conosciuta solo in Italia. Restano, ovviamente, entrambe, due indicatori importanti e fondamentali.

Rispondi
Paola Bertoni 22/06/2020 - 12:40

Dipende anche dagli obiettivi che ti poni, tendenzialmente la DA viene utilizzata più dai professionisti della link building mentre alle blogger interessa di più instaurare collaborazioni per articoli sponsorizzati e conviene prestare maggiore attenzione alla ZA 🙂

Rispondi
Lucy 30/06/2020 - 07:15

Semplice ed effettiva, grazie! 🙂 Io vado di ZA, soprattutto per sgamare alcuni blogger o siti che se la tirano: poi vai a vedere su Seozoom e… ahahah! 😈😈😈

Rispondi

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Travel Blogger Italiane a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR

Questo sito internet usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per adempiere alla noiosa burocrazia europea dovresti confermarmi che sei d'accordo. Accetto Privacy & Cookies Policy