Home ViaggiEuropa Innsbruck: cosa fare e vedere nella città del Tettuccio d’Oro
Piazza del centro storico di Innsbruck vista dall'alto, foto di Gianni Crestani

Innsbruck: cosa fare e vedere nella città del Tettuccio d’Oro

2 commenti

Sport e cultura, tradizioni e tendenze alla moda sono protagonisti a Innsbruck, la capitale del Tirolo austriaco che ha acquisito il titolo di “Capitale delle Alpi”. La città e i suoi dintorni sono pronte ad accogliere qualsiasi tipologia di visitatore, offrendo una vista sulla catena delle Nordkette impareggiabile e romantiche passeggiate lungo le rive del lago Inn.

Cosa vedere a Innsbruck: le attrazioni da non perdere

Innsbruck è una città piena di attrazioni turistiche. La prima cosa da raggiungere è il centro storico, chiamato Altstadt. Per accedervi basta raggiungere l’Arco Trionfale e la Maria Theresien Strasse, che ospita anche la Colonna di Sant’Anna e il Palazzo Gumpp, dove ha sede il Parlamento della Regione. Oltrepassato l’Arco, la strada che taglia tutto il centro storico è l’Herzog Friedrich Strasse: prima di raggiungere la vera icona della città, ovvero il Tettuccio d’Oro, si passa davanti al palazzo municipale e alla torre di guardia.

Maria Theresien Straße a Innsbruck, foto di Innsbruck Tourismus / Christof Lackner
Maria Theresien Straße a Innsbruck, foto di Innsbruck Tourismus / Christof Lackner

Quest’ultima è un ottimo edificio da cui godere di una vista panoramica su tutta la città. Accanto alla torre è presente il Weisses Kreuz Hotel, luogo in cui visse Mozart dall’età di tredici anni. Lungo le vie ciottolose del Herzog Friedrich Strasse si raggiunge anche il Mercato coperto, anima gastronomica in cui è possibile fare una pausa di gusto.

Oltrepassato il Tettuccio d’oro si raggiunge il Palazzo Imperiale e il suo parco giardino e la chiesa e di corte, l’Hofkirche, seguita dal teatro imperiale. A chiudere la passeggiata c’è l’Inn, il suggestivo corso d’acqua che corre intorno alla città. Dal centro storico è possibile raggiungere un’altra icona cittadina, il Castello di Ambras, situato in cima al Pashberg, un crinale ricoperto dai boschi.

Acquista online la Innsbruck Card e risparmia sui biglietti di ingresso!

Escursioni nei dintorni di Innsbruck: cosa fare

Una volta usciti dalla città il primo luogo da raggiungere sono le vette delle Nordkette. Sulle pendici della catena montuosa è presente una riserva naturale, ideale per chi vuole dedicarsi alla natura e all’escursionismo.

La riserva naturale, nota come Karwendel, apre le porte a diversi percorsi di trekking, percorribili anche con i bambini. Fra essi, imperdibile è il Sentiero dell’Aquila. Da qui, oltre che a piedi, è possibile intraprendere anche tragitti in mountain bike: sono quattordici le piste ciclabili del Karwendel.

Bikepark a Innsbruck, foto Innsbruck Tourismus / Erwin Haiden
Bikepark a Innsbruck, foto Innsbruck Tourismus / Erwin Haiden

Altra interessante meta nei dintorni di Innsbruck è il monte del Patscherkofel. Oltre alle semplici escursioni, vista la pendenza poco ripida delle pendici, destinate a tutta a famiglia, il monte di Innsbruck è popolato da malghe e rifugi oltre che da un meraviglioso giardino botanico. Per gli escursionisti più esperti, invece, ci sono i villaggi alpini di Sellrain, Gries e St. Sigmund: da qui, si possono intraprendere percorsi che raggiungono i 3.000 metri di altitudine.

I piatti tipici da non perdere a Innsbruck

Anche gli amanti del buon cibo potranno trovare a Innsbruck tanti luoghi in cui soddisfare il loro palato. I piatti tipici della capitale del Tirolo austriaco sono quelli legati al territorio, quindi alle Alpi. I luoghi in cui mangiare sono certamente i rifugi e le malghe, ma anche le trattorie che popolano la città, denominate Tiroler Wirtshaus.

Oltre allo speck e agli insaccati di cervo, ai wurstel e ai crauti, molto diffusi sono i canederli e diverse tipologie di zuppe e minestre a base di gnocchi o cereali, mixati a verdure del territorio. Fra i secondi predomina il brazel e il Pilzgulash: buonissimo quello a base di selvaggina.

I dolci tipici sono lo strudel di mele e le torte Sacher, accompagnate da distillati di frutta. La bevanda più apprezzata è la birra artigianale, che è possibile sorseggiare per dissetarsi, per un aperitivo o anche durante pranzi e cene.

Hai già visitato Innsbruck? In questo periodo è sicuramente una destinazione europea facile da visitare e in grado di riservare molte sorprese grazie alle sue attrazioni culturali, naturali ed enogastronomiche!

*Articolo pubblicato in collaborazione con ❤ Innsbruck

.

Altri post che potrebbero interessarti

2 commenti

Paola 18/07/2021 - 16:01

Sono stata a Innsbruck in gita scolastica anni fa e mi era piaciuta tantissimo!
Sono quelle città caratteristiche e particolari che ti rimangono proprio impresse!

Rispondi
Paola Bertoni 21/07/2021 - 07:38

Sì, molto carina, sembra un gioiellino ♥︎

Rispondi

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Travel Blogger Italiane a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR

Questo sito internet usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per adempiere alla noiosa burocrazia europea dovresti confermarmi che sei d'accordo. Accetto Privacy & Cookies Policy