Home Blogging Come usare Pinterest per portare traffico al blog
Bacheche Pinterest del profilo Travel Blogger Italiane

Come usare Pinterest per portare traffico al blog

24 commenti

I post su Pinterest hanno una vita molto lunga, al contrario di quelli su Facebook e Instagram che durano solo poche ore, e quelli su Twitter la cui vita si calcola addirittura in minuti. Circa metà degli articoli linkati su Pinterest infatti raggiunge l’apice della sua popolarità dopo tre/quattro mesi dal primo pin. Inoltre, utilizzandolo regolarmente, Pinterest può portare nuovi visitatori al blog ogni mese perché funziona proprio come un motore di ricerca.

Come funziona Pinterest

Gli utenti Pinterest cercano nuovi contenuti per argomenti, in modo molto simile al funzionamento di Google: un articolo sulla capitale britannica viene indicizzato correttamente quando la sua descrizione riporta “cosa vedere a Londra”. Allo stesso modo, per venire trovate dagli utenti, anche le bacheche che raccolgono i pin devono riportare una breve descrizione con le parole chiave.

Come creare pin di qualità

I pin condivisi di più su Pinterest sono in formato verticale, con immagini accattivanti e un testo con l’argomento dell’articolo linkato. I pin dei travel blogger infatti vengono spesso salvati dagli utenti di Pinterest come promemoria o aiuto per organizzare un viaggio.

Come creare pin con Canva

Lo strumento migliore per creare velocemente pin accattivanti è Canva, un programma di progettazione grafica molto intuitivo pensato per utenti inesperti, completamente gratuito nella sua versione di base.

Su Canva sono già presenti modelli Pinterest ottimizzati con testo e immagini da usare come base per personalizzare i propri pin. In alternativa si può anche partire da un file vuoto e creare un pin da zero.

Una volta creato si può pinnare il pin direttamente su Pinterest o scaricarlo, per pinnarlo successivamente o caricarlo sul proprio blog come un’immagine.

Bacheche Pinterest per travel blogger

Un travel blogger dovrebbe usare il suo profilo Pinterest per promuovere bacheche a tema viaggio, suddivise per destinazioni o stile di viaggio, in modo da crearsi un seguito di utenti interessati ai suoi argomenti. Per avere sempre a disposizione i pin agli articoli del blog è utile anche creare una bacheca-archivio non condivisa con il nome del blog, dove inserire solo gli articoli pubblicati.

Non è necessario creare subito una bacheca per ogni città, Paese o continente visitato se non si hanno contenuti, funzionano molto bene anche le bacheche raggruppate per aree geografiche come ‘Italia del sud’ o ‘Sud Est Asiatico’. È invece necessario impostare la categoria di ogni bacheca come ‘Viaggio’ perché vengano correttamente indicizzate.

Bacheche di gruppo

Per aumentare il traffico al blog attraverso Pinterest è fondamentale movimentare i pin: le bacheche di gruppo sullo stesso tema sono il modo migliore per farlo. Le bacheche condivise sono infatti bacheche aperte ad altri utenti di Pinterest in cui inserire pin e ripinnare pin altrui nella proprie bacheche, o in differenti bacheche condivise.

Il motivo principale per unirsi a bacheche condivise con contenuti di qualità è mostrare i propri contenuti a un pubblico più ampio da quello raggiungibile singolarmente. Inoltre le bacheche di gruppo sono un ottimo modo per trovare contenuti interessanti da aggiungere alle bacheche personali perché l’algoritmo di Pinterest premia la condivisione dei contenuti di altre persone.

Si accede alle bacheche condivise su invito o facendone richiesta. Nel momento in cui il proprietario della bacheca accetta l’iscrizione, al nuovo membro compare una notifica sulla barra degli strumenti dell’account Pinterest: dopo aver accettato, la bacheca condivisa compare sul profilo insieme a quelle personali.

Le regole per partecipare alle bacheche condivise vengono in genere indicate nella parte superiore accanto alla descrizione: si tratta solitamente di seguire su Pinterest il blogger che ha aperto la bacheca e ripinnare un pin altrui per ogni nuovo pin inserito nella bacheca condivisa.

Le bacheche del profilo Pinterest Travel Blogger Italiane sono quasi tutte condivise: puoi richiedere l’iscrizione e iniziare a pinnare e repinnare articoli di viaggio per trovare nuovi lettori. Buona condivisione di pin su Pinterest!

📌 Salva questo post su Pinterest

Altri post che potrebbero interessarti

24 commenti

ANTONELLA MAIOCCHI 23/09/2020 - 07:52

Come sempre Paola, spiegazione semplice e chiara. Pinterest è uno strumento al quale non ho ancora avuto il coraggio di avvicinarmi, ma ne comprendo l’utilità. Tengo il tuo articolo come guida

Rispondi
ERMINIA SANNINO 23/09/2020 - 14:26

Non appena ho rimesso mano al blog, ho aperto un profilo pinterest anche per lui. Io sono ormai veterana di Pinterest, lo uso per tutto. Tuttavia, sebbene abbia cercato di organizzare bene tutte le cartelle ed entrare nelle cartelle condivise con gli altri travelblogger, non riesco ad ottenere repins. Speriamo che con il tempo accada.

Rispondi
Arianna 24/09/2020 - 10:18

Grazie Paola Pinterest mi piace molto devo approfondirlo ancora meglio perché in effetti le potenzialità sono molte, grazie come sempre per il contributo!

Rispondi
Michela 24/09/2020 - 12:06

Grazie Paola per il tuo articolo! Ho proprio voglia di imparare a usare Pinterest!

Rispondi
Mariarita 24/09/2020 - 23:59

Per me che sono alle prime armi con Pinterest, articolo super utile! Provo subito a seguire tutti questi consigli e vediamo come va. Vi farà sapere

Rispondi
Claudia 25/09/2020 - 07:09

Questo articolo come si dice “capita a fagiolo” ! Giusto ieri stavamo parlando di “studiare” pinterest per provare a portare poi traffico al blog! Appena iscritte manderemo la richiesta per le bacheche condivise delle tbi😊

Rispondi
valeria 25/09/2020 - 11:09

Nell’ultimo periodo mi sto dedicando a Pinterest con maggior criterio e alle attività che sto svolgendo aggiungo anche i tuoi consigli 😉

Rispondi
Alessandra 25/09/2020 - 13:23

Io utilizzo abbastanza Pinterest e vedo che porta molto traffico al blog. Non riesco però a capire perchè, comportandomi sempre nello stesso modo, ultimamente le visualizzazioni continuano a calare. Non vorrei fosse un modo per spingere a promuovere a pagamento i propri pin! Boh

Rispondi
Silvia 25/09/2020 - 17:30

Guida molto interessante. Ho iniziato a dedicarmi a Pinterest da poco

Rispondi
Veronica 25/09/2020 - 18:53

Spiegato così mi sembra molto semplice, ma quando mi ci trovo davanti non so bene cosa debba fare esattamente. Non ce l’ho da molto, e non vi ho ancora consacrato molto tempo.

Rispondi
Raffaella M. 25/09/2020 - 22:35

Ho deciso di fare un po’ di pulizia nei social collegati al blog anche perchè penso che se non costruiti ad arte siano forse più deleteri che efficaci per la promozione del blog. Di Pinterest però ne ho spesso sentito parlare bene sia da te che da altre blogger più esperte, devo decidermi ad applicarmi un po’ di più ed imparare ad utilizzarlo meglio. Ben vengano preziose indicazioni come queste che hai postato, grazie
R.

Rispondi
Elena Vizzoca 26/09/2020 - 08:37

Pinterest è sempre stato uno strumento che ho usato poco ed in modo sbagliato. Grazie ai vostri consigli sto riscoprendo questo social.

Rispondi
alessia 26/09/2020 - 15:15

Devo ammettere che uso Pinterest molto poco, sarà forse per questo che non riesco a portare traffico al mio blog con questo social. Come suggerisci proverò ad usare Canva e a sistemare un po’ la mia bacheca.

Rispondi
Federica Assirelli 28/09/2020 - 10:39

Ho letto con molto interesse perché Pinterest è il prossimo social che vorrei inserire per il mio blog appena avrò un po’ di tempo. Io infatti lo uso molto a livello personale, ma non l’avevo ancora sfruttato per il blog. Tutto molto chiaro!

Rispondi
Eliana 28/09/2020 - 11:21

Mi sono rivolta a Pinterest solo di recente e purtroppo per mancanza di tempo non lo sto sfruttando a dovere. Ciò che mi risulta più scomodo è proprio andare a rutroso negli articolo e creare i Pin da inserire poi su Pinterest. Fosse più automatico sarebbe sicuramente meglio!

Rispondi
Valentina Capelli 28/09/2020 - 14:15

Ottimi consigli! Io sono molto contenta dei risultati che mi sta dando Pinterest! Da un po’ di tempo, infatti, ho cominciato a curarlo per bene e sono davvero soddisfatta!

Rispondi
teresa 02/10/2020 - 08:43

Un articolo davvero molto utile, soprattutto per una come me che non ha ancora le idee ben chiare a proposito di Pinterest. Grazie di cuore!

Rispondi
Maria 02/10/2020 - 14:32

Pinterest è il mio social preferito, anche se più che un social, è un motore di ricerca. È bellissimo sbizzarrirsi ed essere creativi con Canva 🙂 Grazie per il riassunto ben fatto in questo post!

Rispondi
Helene 02/10/2020 - 20:30

Ho iniziato a usare Pinterest in alternativa a Instagram che proprio non mi piace ma lo vedo come un social in cui gli utenti arrivano se realmente interessati, in questo caso non amo particolarmente lo scambio di pin tanto per generare traffico a meno che non siano pin che davvero interessino l’altra persona.

Rispondi
Rossella 04/10/2020 - 13:19

Pinterest è ancora un mondo tutto da scoprire per me, anche se, da quel poco che ho iniziato a vedere, sembra molto più interessante di Instagram.

Rispondi
Viola 04/10/2020 - 22:35

Io sto cercando di imparare ad usare Pinterest ma mi scoccia vedere che se non si posta due giorni le visualizzazioni scendono e di parecchio…Ultimamente non riesco a trovare il tempo per starci dietro ma vorrei perché comunque le visite tramite il social arrivano. Dovrei imparare ad usare Tailwind

Rispondi
Giorgia 11/10/2020 - 13:30

Molto interessante questo articolo, soprattutto per chi, come me, sta approcciando ora al mondo di Pinterest!

Rispondi
Maria Grazia 15/10/2020 - 10:40

Grazie Paola, articolo utilissimo, semplice e chiaro, proprio quello che mi serviva per riorganizzare il mio account di Pinterest, finora gestito in modo un po’ casuale. Mi metto subito all’opera!

Rispondi
paola 18/10/2020 - 22:13

Ho un profilo Pinterest da molto ma non avevo ancora capito come potevo utilizzarlo. Finalmente sto cominciando a capirne il funzionamento e l’utilità. Ottimo ed utile articolo.

Rispondi

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Travel Blogger Italiane a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR

Questo sito internet usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per adempiere alla noiosa burocrazia europea dovresti confermarmi che sei d'accordo. Accetto Privacy & Cookies Policy