Home Città La Copenaghen che non ti aspetti, da visitare a passo lento
canale nyhavn copenaghen

La Copenaghen che non ti aspetti, da visitare a passo lento

1 commento

Città giovanile, frizzante e multietnica, Copenaghen è una delle capitali europee più amate dai giovani backpackers, soprattutto in estate. Il cuore della città danese è infatti racchiuso in un raggio di pochi chilometri ed è facilmente percorribile a piedi. Ma se credete che Kobenhavn, come la chiamano i suoi abitanti, sia solo La Sirenetta, il Palazzo Reale e il famoso Tivoli Garden, resterete sicuramente sorpresi.

Visitare la città a piedi in un giorno

I più importanti e famosi punti di attrazione turistica si snodano in un percorso da fare anche in giornata, grazie ad un free tour di otto tappe da fare a piedi. Partendo dalla stazione di Nørreport e seguendo l’itinerario, potrete visitare in progressione: Il Giardino Botanico; Il castello e parco di Rosenborg; Il canale di Nyhavn; Opera House; Il Palazzo Reale di Amalienborg; La Fontana di Gefjun; St. Alban’s Church; Il fortino di Kastellet; La Sirenetta.

Se vorrete soffermarvi maggiormente ad ammirare questi luoghi, tranquilli siete liberi di spezzare queste tappe in piena autonomia e magari entrare in qualche museo lungo la strada o per esempio andare a vedere i gioielli della regina esposti al castello di Rosenborg. Ma la città di Copenaghen nasconde anche tantissime altre meraviglie, poco conosciute al turismo di massa e sicuramente molto apprezzate dai viaggiatori curiosi.

Percorsi per gli amanti della natura

Se amate il verde e volete immergervi nella natura, pur restando in città, Copenaghen offre tantissimi angoli green. Non potete perdervi, ad esempio, una bella passeggiata al parco di Frederiksberg o al Fælledparken di Østerbro. Entrambi i parchi hanno la caratteristica di avere, al loro interno, delle istallazioni da ammirare, dei laghetti ricchi di fauna e dei sentieri in cui poter passeggiare, oltre a degli immensi spazi verdi in cui potervi stendere a prendere il sole.

parco Fælledparken

Il verde di Fælledparken

Se prediligete il mare avete comunque l’imbarazzo della scelta, visto che Copenaghen si trova in un’isola. La zona di Amager, per esempio, offre un lungo viale panoramico, sia pedonale che ciclabile, che vi permetterà di raggiungere facilmente la spiaggia pubblica Amager Strandpark, tanto amata dai danesi e ricca di intrattenimenti. Spesso, in estate,
vengono organizzati anche dei tornei di beach volley accompagnati da musica live.

Giovani, musica e birra buona

Di musica, a Copenaghen, ne troverete tanta in giro sia nei locali che per le trade. Essa fa parte dello stile di vita danese e della loro filosofia hygge. Chi cerca però il vero danish lifestyle non può perdersi i luoghi più giovanili della città, dove la musica e la birra fanno da padroni. Nella zona di Refshaleøen, ad esempio, ci si può intrattenere al Reffen, un nuovo street food estivo all’aperto che si affaccia sul canale e che è stato creato con dei vecchi containers riciclati, nella zona portuale. Qui potrete assaggiare cibo internazionale e bere fiumi di birra come ad esempio la danese Carlsberg.

reffen copenaghen

Lo street food di Reffen

Un’altro luogo che non ha bisogno di grandi presentazioni, vista la notorietà, è Christiania. Considerata una sorta di zona franca è ormai diventata un centro di aggregazione in tipico stile hippie, dove si concentrano moltissimi giovani, soprattutto nei week end, per ascoltare buona musica, bere e fumare. Qui potrete assaggiare la tipica birra locale,  riconoscibile grazie ai tre puntini gialli, simbolo del posto. Attenzione, a Christiania è vietato fare fotografie.

A proposito di musica, per chi ama il genere rock, non perdetevi il Friday Rock. Viene organizzato ogni venerdì sera al parco divertimenti Tivoli Garden con la presenza di celebrità spesso anche internazionali. Se state pensando di entrare al Tivoli con lo zaino niente paura, la struttura è dotata di armadietti a pagamento chiusi con combinazione.

Copenhagen: tra letteratura e cinema

Se siete amanti degli itinerari cinematografici dovete sapere che Copenaghen è stata la protagonista di diverse pellicole, più o meno note. Tra i film più famosi c’è The Danish Girl, tratto dall’omonimo romanzo di David Ebershoff e ambientato nella Copenaghen degli anni ’20. È stato girato quasi interamente a Nyhavn, nelle vie dell’antico porticciolo, quartiere in cui alloggiò anche Hans Christian Andersen. Lungo questo canale è presente anche l’antico negozio di libri dedicato al celebre scrittore e poeta danese, ormai trasformato in un negozio di souvenir che purtroppo di libreria conserva ben poco.

Se siete appassionati delle fiabe del noto scrittore danese potreste creare un itinerario ad hoc e decidere di andare alla scoperta dei luoghi più caratteristici che lo ricordano. Per esempio, oltre alla Sirenetta, a Nyhavn e al Tivoli Garden, vi consiglio di salire alla biblioteca della Torre Rotonda dove Andersen spesso si fermava per scriveva le sue opere. Visitate poi
l’affascinante parco cimitero di Assistens di Nørrebrø perché è li che si trova la sua tomba e, se non siete particolarmente suggestionabili, ritagliatevi un po’ di tempo per passeggiare nelle viuzze di questo parc. Ne resterete incantati.

Se vi ho convinti allora preparate lo zaino e mettete questa città in lista per il vostro prossimo viaggio. Il mio consiglio? Non perdetevi l’occasione di scoprire la capitale a passo lento. Perdetevi tra i vicoli ricchi di particolarità, negozi vintage, piste ciclabili, locali e tanta bella gente.

Altri post che potrebbero interessarti

1 commento

Beatrice 11/06/2019 - 22:52

Mi hai convinta a tornarci, stavolta a passo lento senza la frenesia che ti regala vistandola in bici, per me è una di quelle città che ti entra nel cuore.

Rispondi

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Travel Blogger Italiane a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR

Questo sito internet usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per adempiere alla noiosa burocrazia europea dovresti confermarmi che sei d'accordo. Accetto Privacy & Cookies Policy