Home Blogging Come creare e gestire una community online
Gruppo di donne, foto di Hannah Nelson per Pexels

Come creare e gestire una community online

3 commenti

Una community è una comunità online con lo scopo di raggruppare persone con gli stessi interessi. Possono essere blogger, lettori o follower, l’importante è che abbiano un obiettivo comune e vogliano partecipare alla sua realizzazione.

Cos’è una community

Una comunità online è un gruppo di persone appassionate dello stesso argomento e, nel caso di community legata a un travel blog, sono persone che leggono abitualmente proprio quel blog perché amano il suo stile di viaggio. I follower che fanno parte di una comunità online si sentono parte di un gruppo esclusivo a cui vengono dedicate attenzioni speciali: per esempio Travel Blogger Italiane effettua una selezione all’ingresso delle migliori blogger e in cambio offre formazione gratuita, offerte in anteprima e la possibilità di partecipare alle attività del gruppo.

Perché creare un gruppo per la community

Una comunità online di appassionati di viaggio è utile a un travel blogger professionista per promuovere i suoi contenuti o vendere servizi. Creare un gruppo Facebook dedicato è la soluzione migliore quando si ha già un progetto ben definito come un destination blog su una località specifica, un blog dedicato esclusivamente all’enoturismo oppure ai viaggi in una determinata area geografica come la Scozia. In questo modo le persone interessate possono trovare tutte le informazioni nello stesso spazio e allo stesso modo diventa più semplice offrire loro contenuti esclusivi.

Come gestire una comunità online

Gestire una community è un impegno oneroso in termini di tempo e funziona bene solo quando questa attività è suddivisa tra più persone. Non conta infatti il numero di iscritti al gruppo quanto la partecipazione attiva dei suoi membri.

Creare un team per gestire il gruppo

Potrebbe quindi essere una buona idea creare un gruppo con altri blogger attivi sullo stesso argomento. Un gruppo sugli USA potrebbe essere gestito da blogger esperti ciascuno di uno Stato o un’area geografica differente, creando sinergie forti difficilmente ottenibili in modo diverso.

Un altro modo per gestire una comunità online è promuovere i membri più attivi a moderatori. Travel Blogger Italiane è una community nata da travel blogger per parlare di blogging e il suo team è composto da blogger super competenti che credono nel nostro progetto di crescita attraverso lo scambio di risorse e informazioni. Il vantaggio di chi fa parte del team di una comunità online è la possibilità di farsi conoscere da tutte le blogger e spiccare all’interno del gruppo per le proprie capacità.

Offrire contenuti di valore

Per funzionare una community deve prima di tutto offrire ai suoi membri dei contenuti utili che non sia possibile trovare altrove. Per Travel Blogger Italiane sono i consigli preziosi delle altre blogger e la possibilità di creare una rete di relazione, per i gruppi a tema viaggio potrebbero essere risorse su come organizzare un road trip o un viaggio in una destinazione particolare.

I travel blogger che desiderano vendere un loro servizio di viaggio all’interno di una community dovrebbero prima di tutto dimostrare le loro competenze e promuoversi solo dopo aver offerto contenuti di valore. Il web funziona grazie alla generosità dei suoi partecipanti: bisogna prima dare prima di pensare di poter ricevere qualcosa in cambio.

No spam

Molti gruppi Facebook proibiscono i link per evitare lo spam. Lasciare solo i link ai propri post non porta nessun valore ai membri della community. Per promuovere gli articoli è molto più utile partecipare alle discussioni e intervenire quando si ha un contenuto inerente.

Eventi dal vivo

Infine, il modo migliore per mantenere viva una comunità online è creare delle occasioni di incontro anche offline, attraverso eventi, visite guidate, blogtour o incontri alle fiere di settore. Non c’è nulla di meglio che conoscersi dal vivo per rafforzare le amicizie e trasformare in reali i legami virtuali creati online ♥︎

📌 Salva questo post su Pinterest

.

Altri post che potrebbero interessarti

3 commenti

Margherita 30/11/2020 - 23:13

Molto interessante questo articolo; in effetti, molti si improvvisano gestori di una community, su Fb o Ig, ma non hanno obiettivi chiari! Grazie per le dritte 😉

Rispondi
michela 04/12/2020 - 21:33

Un interessante articolo! Io spero che chi mi segue sia davvero interessato ai contenuti che posto! Io ho un blog di meta e non tratto di altro se non sporadicamente.

Rispondi
Annalisa Trevaligie-Travelblog 05/12/2020 - 14:37

Ho aperto un gruppo in concomitanza con il blog, ma non ci ho mai lavorato molto in effetti. Dovrei dedicarmi di più alla sua cura e alle interazioni con il pubblico.

Rispondi

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Travel Blogger Italiane a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR

Questo sito internet usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per adempiere alla noiosa burocrazia europea dovresti confermarmi che sei d'accordo. Accetto Privacy & Cookies Policy