Home Blogging Dove acquistare il dominio del tuo blog e spendere poco
Nome di dominio per sito web

Dove acquistare il dominio del tuo blog e spendere poco

7 commenti

La parte più semplice di aprire un blog è proprio iniziare. Puoi farlo anche a costo zero con Blogger o WordPress.com, tuttavia se vuoi lavorare come blogger o proporti per collaborazioni devi dare un’immagine professionale, a partire dal nome di dominio. Un nome come ilmioblog.com è un biglietto da visita decisamente migliore di ilmioblog.wordpress.com o ilmioblog.blogspot.it. Nell’articolo su dominio e DNS hai imparato la parte più tecnica, mentre in questo articolo scoprirai dove acquistare domini economici.

Differenza tra hosting e dominio

Lo spazio web e il nome del tuo sito sono due parti diverse del tuo blog che possono anche venire acquistate separatamente. Immaginati l’hosting come un appartamento in affitto e il nome di dominio come l’indirizzo con via e numero civico. Se preferisci puoi acquistare il tuo nome di dominio dal rivenditore del tuo hosting, ma non è necessario. Ci sono infatti alcuni casi in cui è più conveniente acquistare il nome del tuo blog da un fornitore diverso.

Quando acquistare il dominio separatamente

Molti hosting adatti ai blogger su cui installare WordPress.org, come Greenora o lo stesso Hosting per Blogger delle Travel Blogger Italiane, hanno il nome di dominio compreso nel prezzo per offrirti un pacchetto base tutto compreso. Altri hosting invece non lo comprendono, come gli hosting gratuiti che ti offrono solo il sottodominio wordpress.com o blogspot.it. Inoltre se hai più blog sullo stesso hosting (puoi farlo con i piani Multisito Greenora e GrowBig SiteGround) dovrai acquistare più domini perché in genere è compreso solo il primo.

In pratica, per apparire professionale, dovrai acquistare un nome di dominio separato nei seguenti casi:

  • hosting gratuito con sottodominio wordpress.com o blogspot.it
  • hosting con dominio non compreso nel prezzo
  • più siti web nello stesso hosting

In questi casi, se vuoi risparmiare sui costi del dominio, puoi acquistare il nome del tuo blog da un sito specializzato in domini come Namecheap. Devi solo considerare che scegliendo un fornitore di dominio differente dal tuo hosting dovrai cambiare i parametri di configurazione DNS da sola, ma potrebbe valere la pena in cambio di un bel risparmio economico.

Dove acquistare domini economici

Per un blogger non professionista, che non ricava ancora reddito dal suo progetto online, la spesa di hosting e dominio può pesare sul suo budget di spesa. Anche se per te il blogging è ancora un hobby, il mio consiglio è di non risparmiare sul nome del blog o sulla velocità dell’hosting perché può fare la differenza sul posizionarsi nelle prime posizioni di Google e di conseguenza ottenere collaborazioni. Piuttosto meglio imparare le basi di WordPress e qualche nozione su come gestire un dominio e fare da sola oppure sceglierne un consulente affidabile ed economico su marketplace per freelance come Fiverr.

Il sito migliore su cui acquistare un dominio è Namecheap perché ha prezzi bassi, un livello di assistenza ottimo e propone offerte periodiche a meno di un dollaro (circa € 0,80 al momento in cui scrivo, meno di un caffè al bar). Proprio per questo io lo uso ogni volta che devo testare un nuovo progetto. Prova a cercare il nome che ti interessa dal box di ricerca qui sotto e scopri quanto puoi risparmiare ⬇︎

Find a domain starting at $0.88

powered by Namecheap


L’unica nota negativa di Namecheap per noi italiani è che non offre i domini .it che seguono una regolamentazione differente ed è solo in inglese. Purtroppo al momento non ho trovato nessuna alternativa economica per i domini .it e i miei li acquisto direttamente da SiteGround su cui è ospitato anche questo magazine. In realtà il mio dominio preferito è .com ed è con questa estensione che creo quasi tutti i miei progetti online.

Qual è la tua estensione di dominio preferita? Scrivicelo nei commenti e raccontaci la tua esperienza con i nomi di dominio, se hai scelto di acquistare l’indirizzo del tuo blog insieme al tuo hosting oppure separatamente.

Parliamo di questo argomento anche su Blogstart 🚀 il corso di blogging per principianti sulla nostra piattaforma corsi. Iscriviti subito per imparare a far crescere il tuo blog o crearne uno nuovo da zero!

📌 Salva questo post su Pinterest

.

Altri post che potrebbero interessarti

7 commenti

Eliana 08/02/2021 - 18:34

Come sempre gli articoli che si trovano sul sito delle Travel Blogger sono esaustivi e ricchi di informazioni! Sempre utile sapere la differenza tra hosting e dominio e soprattutto… Dove spendere meno!

Rispondi
Ilenia 12/02/2021 - 10:14

Anche io ho scelto come estensione il .com; al momento di scegliere ho pensato fosse la soluzione migliore…forse mi piaceva anche come suonava con il nome del mio sito. Quando si inizia è sempre difficile valutare quale possa essere la strada migliore; si hanno poche conoscenze e tanta paura di sbagliare. Ottimo trovare articoli come questo che sanno indirizzarti e, quando è possibile, anche farti risparmiare

Rispondi
valeria polverino 12/02/2021 - 13:25

Avendo scelto un target italiano, ho preferito optare per .it Ottime le informazioni su come risparmiare, ci vorrà ancora un pò per la scadenza del mio dominio e hosting ma penso sia una buona cosa prendere informazioni in anticipo, per non arrivare sotto data impreparata.

Rispondi
Stefania 12/02/2021 - 15:09

Gran bel pratico articolo, consiglio di acquistare separatamente dominio e hosting solo se si è un po’ esperti altrimenti si naviga in una marasma di info e caos. Post utilissimo per chi deve iniziare un progetto

Rispondi
Federica Assirelli 15/02/2021 - 11:13

Io per i mie precedenti siti ho sempre scelto il .com mentre per il mio ultimo progetto travel ho scelto il .it perché avevo un’idea precisa del nome che volevo e purtroppo il .com era già occupato!

Rispondi
Silvia The Food Traveler 19/02/2021 - 11:49

Per il mio blog ho “scelto” il .net semplicemente perché gli altri erano già occupati! Ora sto aiutando un amico che da poco ha deciso di lanciarsi in questo mondo: purtroppo ha puntato tutto sul risparmio e ora ci sono alcune cose tecniche che non è in grado di risolvere. Sicuramente un corso su come iniziare non gli farebbe male!

Rispondi
Claudia 26/02/2021 - 08:02

Avevamo scelto al tempo .com pur con il blog in italiano così senza pensarci…eravamo proprio delle novelline😊

Rispondi

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Travel Blogger Italiane a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR

Questo sito internet usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per adempiere alla noiosa burocrazia europea dovresti confermarmi che sei d'accordo. Accetto Privacy & Cookies Policy