Home ViaggiResto del mondo Cosa si mangia in Australia: una cucina di ispirazione inglese
Cosa si mangia in Australia, una cucina di ispirazione inglese

Cosa si mangia in Australia: una cucina di ispirazione inglese

7 commenti

L’Australia non è necessariamente famosa per la sua cucina, anche perché è difficile identificare cosa costituisce la “cucina australiana”. La maggior parte dei piatti australiani, infatti, sono di ispirazione inglese, un’eredità della madre patria riadattata alla cultura australiana, mentre il resto è una mescolanza di tutte le culture che popolano questo paese. Nonostante questo, ci sono diversi piatti e prodotti tipicamente australiani che bisogna assolutamente provare.

Canguro, emù, coccodrillo e cammello: tutte le carni strane d’Australia

Per molti turisti scoprire che in Australia si mangia comunemente il tenerissimo canguro – uno dei simboli del paese – è uno shock. Se la prima reazione è di rifiuto, scoprire che la sovrappopolazione di canguri è un problema reale e una minaccia concreta alla loro sopravvivenza, può forse persuadere il turista più reticente ad assaggiare questa carne.

È molto salutare e magra, e solitamente viene marinata per ammorbidirla un po’. Ma Down Under -in Australia- si possono assaggiare carni di altri animali tipici, come il coccodrillo, l’emù, il cammello, il cervo e il cinghiale. E per chi è particolarmente avventuroso, può addirittura provare quella del road kill, ovvero la carcassa di un qualsiasi animale investito in strada.


Cosa si mangia in Australia, una cucina di ispirazione inglese
Un cartello fuori da un ristorante che propone carne di coccodrillo.

Meat pies e fish & chips: eredità inglese amata ancora oggi

Due dei piatti da asporto più comuni e tipicamente aussie (anche se di diretta eredità inglese) sono le meat pies e il fish & chips. Ispirata all’inglese minced meat pie, la meat pie australiana è il tipico pasto al volo per moltissimi lavoratori, soprattutto nelle zone più rurali del paese.

Si tratta di una tortina di pasta sfoglia ripiena di carne tritata o a pezzi e gravy (salsa che si ottiene aggiungendo poca farina ai succhi rilasciati dalla carne durante la cottura). A questa base si può aggiungere più o meno di tutto: cipolle, funghi, formaggio, patate, ecc.

Della stessa categoria di cibo si trovano anche le pasties, tipiche della Cornovaglia, e i sausage rolls. Sempre di eredità coloniale è il famoso fish & chips, che in Australia trovate con diverse varietà di pesce, incluso il flake, un tipo di squalo. Da ricordare che una gita al mare non è tale senza un buon piatto di fish & chips, che si può acquistare spesso direttamente in pescheria.

Cosa si mangia in Australia una cucina di ispirazione inglese
I Fish & Chips australiani serviti in un cartoccio

Avocado e mango: delizie tropicali.

Tutto il nord dell’Australia siede a cavallo dei tropici e questo permette la coltivazione di frutta e verdura tropicali, dei quali per fortuna si può godere anche nel resto del paese.

I più diffusi e amati sono senza dubbio l’avocado e il mango. Il primo è davvero un must Down Under, specialmente a colazione ed è consumato in tali quantità che recentemente un politico australiano ha dichiarato che se i giovani mangiassero meno avo on toast (avocato spalmato su una bella fetta di toast, magari con un po’ di feta sbriciolata sopra o salmone affumicato) a colazione, forse avrebbero i soldi per permettersi un mutuo!

La stagione dei mango dura, purtroppo, troppo poco, per questo motivo se ne fa incetta a più non posso in estate. Ce ne sono di diverse qualità, alcune più buone delle altre, ma tutte assolutamente deliziose e da provare se si viaggia in Australia in estate.

Pavlova, lamington, fairy bread, tim tams: il lato dolce dell’Australia

Per gli amanti del dolce, l’Australia riserva molte dolci sorprese. In termini di dessert veri e propri, il posto d’onore va alla pavlova, una torta-meringa coperta di panna e cosparsa di frutta fresca, dal successo così grande che, sia l’Australia che la Nuova Zelanda, si contendono ancora oggi la creazione di questo dolce.

Stessa cosa avviene per i lamingtons, ovvero una torta di pan di spagna, con un sottile strato di marmellata al centro, coperta di cioccolato e scaglie di cocco, servita in quadroni. Le feste di compleanno dei bambini australiani vedono l’indiscussa presenza del fairy bread, ovvero pane in cassetta con uno strato di burro e coperto da zuccherini colorati, tanto amati dai più piccoli.

Infine, ci sono loro, i gustosissimi Tim Tams. Questo semplice dolcetto confezionato, fatto da due biscotti di cioccolato con crema al cioccolato in mezzo e coperti da altro delizioso cioccolato, dagli anni ’60 fa impazzire bambini e adulti in Australia, soprattutto nella versione Tim Tam Slam.

Per fare la versione Tim Tam Slam si mordono gli angoli opposti del biscotto, lo si inzuppa nel caffè o thè caldo e si usa il biscotto come cannuccia, succhiando dall’angolo morso prima che il biscotto si sciolga.

Vegetime: l’amano solo loro

Se è vero che il palato si affina crescendo e alcuni gusti si acquisiscono con l’età, quello per la Vegemite o lo si ha o no. Si tratta di una crema salata fatta di estratto di lievito – simile alla Marmite inglese e neozelandese –  che si spalma sul pane come la nutella o il burro d’arachidi insieme a un filo di burro.

I bambini cresciuti in Australia ne vanno matti perché gli viene propinata fin dall’asilo a colazione e a merenda. La cosa più strana della Vegemite è che il suo colore e la sua consistenza potrebbero ricordare una crema al cioccolato, ma il sapore decisamente sgradevole.

.

.

7 commenti

Annalisa 12/11/2021 - 08:28

Di solito non mi faccio mai mancare esperienze culinarie in viaggio, cercando di assaggiare ogni piatto tipico che mi viene servito… ma avrei un pò di difficoltà con il coccodrillo!! Poi chissà, magari sarà anche una carne strepitosa. Ma credo che mi butterei più sui dessert!

Rispondi
Patrizia 12/11/2021 - 15:56

A parte l’ultima voce, trovo che tutto il resto sia molto buono. Lo dico perché le carni le ho provate e le ho trovate davvero gustose!

Rispondi
Eliana 14/11/2021 - 14:58

La cucina australiana è molto affascinante, di certo si mangiano carni che qui da noi non sono proprio comuni! Assaggerei tutto comunque, il viaggio per me è anche culinario quindi perché precludersi qualcosa?

Rispondi
Margherita 14/11/2021 - 18:23

Non so se avrei il coraggio di assaggiare “carni strane” australiane, ma ho tanta curiosità…inoltre, il mio compagno di viaggio assaggia qualsiasi cosa sia commestibile, quindi sicuramente non resisterebbe!

Rispondi
Marina 15/11/2021 - 09:03

Per me che mangio a malapena la carne, sarebbe davvero difficile riuscire ad assaggiarne queste varietà così particolari! Da quello che ho letto direi che l’Australia non è esattamente la meta ideale per chi cerca buona cucina!

Rispondi
Bru 27/11/2021 - 00:42

Australia una delle mie grandi passioni, la adoro, anche se devo ammettere che il cibo è il suo lato peggiore, qualche cosa di buono soprattutto nelle città l’ho mangiato, ma il sapore del tanto amato Vegemite è terribile!

Rispondi
Sara 01/12/2021 - 20:21

…mio marito le aveva provate tutte! Canguro, coccodrillo, squalo, barracuda…. io non sono proprio riuscita! 🙂

Rispondi

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Travel Blogger Italiane a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR

Questo sito internet usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per adempiere alla noiosa burocrazia europea dovresti confermarmi che sei d'accordo. Accetto Privacy & Cookies Policy