Home ViaggiItalia Casa Martini a Torino, il luogo che racconta la storia del vermouth
Casa Martini a Torino

Casa Martini a Torino, il luogo che racconta la storia del vermouth

10 commenti

L’aperitivo che ha cambiato la storia del vino nasce a Torino, grazie all’erborista Antonio Benedetto Carpano, inventore del vermouth, il vino aromatizzato alle erbe. A Torino nasce anche una delle ditte produttrici di vermouth più famose al mondo: la Martini & Rossi, colosso mondiale che oggi apre le sue porte proponendo la Casa Martini come un’imperdibile meta per un viaggio nel mondo del vino aromatizzato.

La storia del vermouth Martini & Rossi

Il vermouth è una bevanda a base di vino aromatizzato mediante l’aggiunta di zucchero ed erbe aromatiche precedentemente macerate. Antonio Benedetto Carpano, nel 1700, rielabora antiche ricette greche miscelando il moscato di Canelli con l’artemisia (o assenzio) ed altre spezie come genziana, vaniglia, sambuco, noce moscata, ginepro, menta e zafferano. La bevanda conquista rapidamente il palato dei torinesi e della famiglia Savoia e ha subito successo.

La storia della Martini & Rossi inizia ben più tardi, quando, nel 1864, quattro soci fondano la “Distilleria nazionale da spirito divino” con sede a San Salvatore Monferrato. La ditta cresce e ai fondatori (Clamente Michel, Carlo Re, Carlo Agnelli e Eligio Bandino) si aggiungono Alessandro Martini in veste di venditore e Teofilo Sola, in qualità di contabile.

Saranno proprio i due nuovi arrivati a portare avanti la società fondando la Martini, Sola & C. unitamente al liquorista, proprietario di un negozio di erbe aromatiche, Luigi Rossi. L’anno successivo, nelle campagne di Pessiore, frazione di Chieri, in quello che era un fondo agricolo con ampie e fresche cantine, vede la luce la prima di un sempre maggiore numero di bottiglie.

Per arrivare alla Martini & Rossi occorre tuttavia attendere il 1879 con la morte di Sola. La sede rimane quella di Pessiore, ma lo stabilimento ora è una vera e propria cittadina da cui escono tutti i prodotti Martini.

I distillatori di Casa Martini a Torino

Museo Martini, un’esperienza da non perdere

Casa Martini è da qualche anno aperta al pubblico ed è possibile visitare lo stabilimento partecipando alle Martini Experience. È un’esperienza a 360 gradi che in un unica giornata consente di conoscere una grande azienda, il suo legame con il territorio e le sue scelte imprenditoriali, di ripercorre la storia del vino e del vermouth, di visitare i vari reparti scoprendo il processo produttivo, per finire con la degustazione apprezzando le caratteristiche dei differenti prodotti.

L’esperienza in ogni suo momento è delineata da aspetti caratterizzanti che la rendono speciale, lo stabilimento si visita a bordo del bus elettrico Martini, spostandosi di reparto in reparto, la superficie è talmente vasta che i dipendenti hanno a disposizione delle biciclette per muoversi internamente.

Nella parte iniziale della visita del Museo Martini Storia dell’Enologia vengono presentati strumenti e utensili utilizzati nel corso della storia per produrre, conservare e servire vini e distillati e la loro evoluzione nel tempo. Con un’ esperienza sensoriale si ha modo di conoscere, vedere e odorare le erbe utilizzate per aromatizzare gli aperitivi.

Un altro settore molto interessante di Casa Martini consente di conoscere la storia della Martini & Rossi raccontata attraverso cimeli e documenti passando anche attraverso le iconiche pubblicità: dalle stampe agli spot televisivi, senza dimenticare le importanti sponsorizzazioni sportive. Una pagina di storia italiana in cui imprenditoria, arte e sport si fondono con successo.

La visita si conclude con la parte più accattivante: la degustazione durante la quale i prodotti Martini vengono raccontati e degustati attraverso un assaggio guidato che permette anche ai meno esperti di apprezzare le differenze di profumi e gusti, come quello tra il vermuoth bianco e rosso.

Casa Martini a Torino
Martini Experience, la degustazione dei vermouth

Martini Experience, un cocktail di saluto

La Martini Experience a Pessiore, solitamente, si conclude sorseggiando un cocktail nel bar presente nella struttura. Per gli amanti del brand potrebbe essere complicato salutare Casa Martini senza razziare lo store, mentre gli appassionati di auto non potranno fare a meno di farsi immortalare accanto alla Delta integrale sponsorizzata presente nel cortile dello stabilimento.

Oltre ad offrire la possibilità di gustare un aperitivo, il luogo si presta bene come set fotografico rendendo gli scatti instagrammabili. Non resta che andare a scoprire Torino e visitare Casa Martini!

.

10 commenti

Libera 21/01/2022 - 13:34

Mi piacciono in generale le degustazioni e le visite a luoghi legati all’enogastronomia che secondo me dice tanto di un luogo . Questo museo non me lo posso lasciar scappare, grazie

Rispondi
Patrizia 21/01/2022 - 16:43

Questo è un luogo imperdibile, non lo conoscevo neppure. La prima cosa che cerco in una città sono i musei dedicati all’enogastronomia. Che sia birra, sidro, vino o cocktail, basta che sia culturalmente interessante, e questo lo sembra!

Rispondi
Martina 21/01/2022 - 17:17

Veramente interessante quest’articolo! Sono affascinata dal Vermouth, qui in Catalogna è una bevanda molto popolare. Nonostante sia stata inventata in Italia qui si è diffusa tantissimo!

Rispondi
Eliana 21/01/2022 - 17:57

Ecco questo articolo lo devo far leggere ai miei suoceri perché un luogo così lo apprezzerebbero tantissimo! Io meno ma trovo comunque interessante conoscere la storia di questo grande alcolico!

Rispondi
Valentina 24/01/2022 - 15:33

Ho sorseggiato spesso il Vermouth a Barcellona e in Catalogna, ma non conoscevo affatto la sua storia! Molto interessante scoprirla con questo articolo, ora sono proprio curiosa di visitare Casa Martini a Torino!

Rispondi
Cristina 28/01/2022 - 20:33

Adoro le visite guidate nei luoghi dell’enogastronomia. Mi piacerebbe vedere quali erbe usano per aromatizzare i liquori e sentirne gli odori. Dev’essere una bellissima esperienza!

Rispondi
Bru 05/02/2022 - 00:53

Incredibile quante cose non si conoscono delle città, sono stata diverse volte a Torino ma il museo del vermouth non sapevo davvero esistesse,
mi è piaciuto

Rispondi
Mimì 11/02/2022 - 11:47

Da vecchia amante del vermouth, devo fare ammenda per essere stata a Torino e non aver visitato il Museo del vermouth! Lo metto in nota fra le cose da vedere la prossima volta!

Mimì

Rispondi
Simona 19/02/2022 - 17:01

Davvero un modo interessante per scoprire un pezzo di storia italiana ed imparare a conoscere il vermouth. Prendo nota per la mia prossima visita a Torino!

Rispondi
Maria Grazia 20/02/2022 - 11:04

Un luogo che ignoravo, ma che mi sono ripromessa di visitare non appena verrò a Torino. E poi sono un’amante del vermouth e visitare questo museo deve essere un’esperienza che non si dimentica facilmente !

Rispondi

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Travel Blogger Italiane a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR

Questo sito internet usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per adempiere alla noiosa burocrazia europea dovresti confermarmi che sei d'accordo. Accetto Privacy & Cookies Policy