Home Marketing turistico 3 modi creativi per promuovere gli hotel con l’influencer marketing
Blogger al bar, foto Bruce Mars

3 modi creativi per promuovere gli hotel con l’influencer marketing

2 commenti

Se uno dei motivi per cui un hotel dovrebbe collaborare con i blogger è aumentare la propria visibilità online nei motori di ricerca sul medio/lungo periodo, una campagna sui social media è lo strumento ideale per far conoscere strutture alberghiere nell’immediato. Per evitare che i contenuti pubblicati sui social media vadano dispersi abbiamo selezionato alcune idee creative da mettere subito in pratica.

1. Utilizzare i contenuti prodotti dai blogger per i social media

Offrire soggiorni ed esperienze agli ospiti non è solo un ottimo modo per ottenere esposizione aggiuntiva, ma potrebbe rientrare anche nell’ottica di contenuti da condividere nella programmazione interna delle aziende turistiche.

L’Amara Bangkok e l’Embassy Row Hotel di Washington sono due esempi di strutture alberghiere che collaborano attivamente con i travel blogger e utilizzano su Instagram i contenuti da loro prodotti.

2. Coinvolgere i blogger nella programmazione dei contenuti

Ogni azienda turistica ha, o dovrebbe avere, una programmazione periodica delle offerte da promuovere. Collaborare con i blogger attraverso delle campagne mirate può aiutare a raggiungere un pubblico specifico in modo creativo.

Una struttura alberghiera in una località montana potrebbe per esempio collaborare d’estate con blogger specializzati in trekking o viaggi in famiglia, e d’inverno con blogger amanti degli sport invernali. Un boutique hotel in centro città potrebbe invece differenziare i contenuti durante l’anno in base agli eventi culturali, come la stagione teatrale o mostre temporanee, e allo stesso tempo promuovere le offerte di soggiorno.

3. Organizzare eventi per blogger

Come alternativa a una campagna strutturata – o a supporto della stessa – un hotel o una struttura turistica potrebbe ospitare un evento per blogger. Travel Massive, una community di aziende e influencer di viaggio, per esempio, organizza eventi sponsorizzati in città di tutto il mondo, con hashtag dedicati, un open bar per i partecipanti, sfondi con i loghi degli sponsor per le fotografie, regali e qualsiasi cosa sia instagrammabile o twittabile.

Gli eventi sono un ottimo modo per far parlare di una struttura o di una destinazione. Come Travel Blogger Italiane possiamo aiutare le aziende turistiche a organizzare eventi sponsorizzati e coinvolgere le blogger della community per dare la massima visibilità.

Altri post che potrebbero interessarti

2 commenti

Annalisa trevaligie-travelblog 17/03/2020 - 08:18

Stavo pensando proprio in questi giorni di dedicare un articolo ad un noto hotel della zona, e coinvolgerlo in eventi di promozione turistica. Al momento le prenotazioni sono tutte bloccate, e la situazione attuale non fa ben sperare. Vorrei per lo meno portare, finita la quarantena, persone anche solo provenienti dalla nostra regione, a visitare la zona. Bisogna ripartire più forti di prima, e per farlo l’economia ha bisogna anche del nostro aiuto.

Rispondi
La valigia di Pimpi 21/03/2020 - 22:54

Ho lavorato con alcune influencer la scorsa estate. Alcuni meglio, alcuni peggio.
Credo che sia essenziale lavorare con blogger e influencer,: sono uno degli elementi che non devono mancare nelle strategie di destination marketing.

Rispondi

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Travel Blogger Italiane a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR

Questo sito internet usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per adempiere alla noiosa burocrazia europea dovresti confermarmi che sei d'accordo. Accetto Privacy & Cookies Policy