Home ViaggiResto del mondo Street Art a New York: una galleria d’arte a cielo aperto
Street Art a New York

Street Art a New York: una galleria d’arte a cielo aperto

11 commenti

La riapertura a novembre degli Stati Uniti al turismo internazionale, ha subito portato la voglia a molti viaggiatori, di andare ad assaggiare a piccoli bocconi la Grande Mela! Che New York sia una delle città più conosciute al mondo e che fin da adolescente chiunque la sogni è una certezza. La possibilità quindi di ritornarci, è un desiderio che si può finalmente di nuovo avverare.

Un murales del quartiere Bushwick di New York

La New York insolita e la sua street art

New York la si conosce soprattutto per i suoi innumerevoli musei, i migliori skyline e per tutti gli angoli della città da sembrare di essere sempre in un set cinematografico. Ma allo stesso tempo è una grandissima galleria d’arte a cielo aperto per la sua street art.

La si può trovare un po’ ovunque, camminando per esempio lungo la High Line con l’opera di Eduardo Kobra, che rende omaggio a Madre Teresa di Calcutta e Gandhi. Oppure a Little Italy con il murales di Audrey Hepburn di Tristan Eaton. Graffiti che portano quindi la firma anche di importanti artisti.

Ma se sei un vero appassionato di murales, il miglior quartiere dove trovarli è sicuramente a Bushwick: la vera capitale della street art.

Una zona a nord di Brooklyn, in continuo movimento, che anche a distanza di anni, riporta sempre nuovi colori e opere che lasciano senza parole.

Un tempo era un quartiere abbandonato e povero, ora è stato riqualificato facendo arrivare artisti da tutto il mondo, che hanno messo a disposizione il loro operato per creare un quartiere davvero artistico e pazzesco.

Appena si scende dalla fermata della metropolitana di Jefferson Street, si viene letteralmente catapultati su un altro pianeta.

Ovunque si trovano meravigliosi graffiti: sulle pareti, panchine, staccionate e garage. Basterà alzare lo sguardo, e perdersi per le varie vie per trovare lo scatto migliore da portare a casa.

Un quartiere quindi di grande contrasto, tra un passato fortemente industriale e spesso decadente e gli attuali colori accesi, lungo le strade che danno una nuova vita a questa zona. 

I murales colorati di new York

La New York colorata da non perdere

Se la street art è quindi la tua passione, Bushwick è un quartiere di New York sicuramente da non perdere. Un’idea per vedere una New York insolita e diversa dai classici itinerari turistici, che però sa stupire. Girovagare per le sue strade senza sosta e senza un itinerario preciso, sarà una splendida immersione nel quartiere più colorato di New York.

Si tratta indubbiamente di un vero viaggio nel mondo dell’arte di strada.

L’occorrente per un viaggio a New York: consigli utili

Le attuali restrizioni, con la pandemia in corso, prevedono la vaccinazione completa, un tampone antigienico rapido o molecolare sia prima della partenza che al ritorno. L’obbligo della mascherina per qualsiasi locale al chiuso, dai ristoranti, musei, teatri etc., con verifica anche dello stato di vaccinazione e documento d’identità.

Nulla quindi di strano, che possa impedire di decidere di prendere subito un volo per New York. Certo un’assicurazione di viaggio è sempre fondamentale predisporla, a prescindere comunque da questa pandemia. Ma per ogni dubbio, verifica questa guida per organizzare il viaggio dei tuoi sogni a New York senza intoppi.

.

11 commenti

Sara 29/04/2022 - 17:41

..lo stile di Kobra è inconfondibile!!!
Lo adoro. ❤️
Il murales della foto di copertina è veramente pazzesco…!

Rispondi
Eliana 02/05/2022 - 16:53

Quando ci sono stata non ho avuto tempo di vedere la street art di questa fantastica città! Mi piacerebbe tornarci per vederla e per immortalarla, adoro la street art!

Rispondi
Claudia 07/05/2022 - 12:33

un’altro suggerimento per il sognato viaggio a New York, grazie Travel blogger iItaliane.

Rispondi
Marina 08/05/2022 - 05:33

Ho soggiornato a Bushwich pochi mesi fa, ma nella fretta di visitare Brooklyn mi sono persa i suoi murales! Per fortuna quelli visibili dalla High Line li ho potuti ammirare!

Rispondi
Bradamilla 21/05/2022 - 09:28

Caspita ma che peccato…hai proprio dormito lì poi!

Rispondi
Teresa 13/05/2022 - 17:27

Purtroppo non sono ancora stata a New York, davvero incredibili questi murales variopinti. Grazie alla loro potenza interpretativa e alle loro dimensioni, sembrano urlare il loro messaggio, a volte di denuncia, a volte di ricordo, a volte melanconico, altre di gioia.

Rispondi
Elisa 14/05/2022 - 08:55

Sono stata già due volte a NY ma mai in questa zona. Conto di tornarci una terza (e una quarta, quinta, sesta …) Per visitare sempre posti nuovi anche perché la city è un continua evoluzione e non è mai la stessa

Rispondi
Cristina 15/05/2022 - 20:15

Ma questi murales sono incredibili!! Siamo stati a New York diverse volte, ma la prossima faremo in modo di avere un po’ di tempo in più per andare a cercarli! 😉

Rispondi
Martina 27/05/2022 - 14:57

ma che meravigliaaaaaaa!!! New York è magica in tutti sensi, probabilmente non basterebbe una vita intera per scoprire tutto quello che ha da offrire al viaggiatore!

Rispondi
Federica Assirelli 06/06/2022 - 22:21

Adoro la street art e non sono mai stata a New York, cosa che desidero molto. Salvo sicuramente il post perché un itinerario così non potrà mancare quando finalmente ci andrò!

Rispondi
Cristina L. 17/06/2022 - 21:19

Amo l’arte in ogni sua forma, perciò anche la street art. Interessante l’articolo che terrò in considerazione per un futuro viaggio a New york.

Rispondi

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Travel Blogger Italiane a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR