Home Borghi San Giovanni in Persiceto e i suoi splendidi murales
Soggetti e colori dei murales di San Giovanni in Persiceto

San Giovanni in Persiceto e i suoi splendidi murales

0 commento

Sono molti i borghi italiani le cui piazze e stradine sono abbellite da colorati murales. Tra questi uno in particolare sembra proiettare il visitatore all’interno di una favola dove fiori, verdure giganti e animali della fattoria sembrano quasi avere il dono della parola. Stiamo parlando degli splendidi murales di San Giovanni in Persiceto in provincia di Bologna.

Breve storia dei murales di San Giovanni in Persiceto

Piazzetta Betlemme, il luogo che oggi ospita i murales, negli anni ’80 era una zona abbastanza degradata della cittadina di San Giovanni in Persiceto. Per bonificare l’area si decise di organizzarvi una rassegna estiva di cinema comico e venne affidato a Gino Pellegrini, famoso scenografo, il compito di abbellire la piazza con dei murales a tema. I murales erano talmente belli che si decise di conservarli anche dopo la chiusura della rassegna. Negli anni ’90 Gino Pellegrini intervenne per rinnovare i murales: questa volta l’artista decise di rappresentare la campagna emiliana con delle finte impalcature che davano l’impressione di reggere gli edifici della piazza. Ma è nel 1996 che Piazzetta Betlemme raggiunge il massimo dello splendore con dei nuovi murales, gli stessi che possiamo ammirare ancora oggi a San Giovanni in Persiceto. Il visitatore, entrando in piazzetta, viene circondato da fiori giganti, verdure, animali della fattoria come se si trovasse all’interno di una favola di Perrault. I murales sono talmente ben fatti e realistici, grazie al sapiente uso del trompe l’oeil, che ci si dimentica di trovarsi in una piazza vera e propria dove le persone vivono realmente. Non ci si stanca di esaminare da vicino ogni singolo punto della piazza per la ricchezza di particolari che rende il tutto molto colorato e reale.

I murales di San Giovanni in Persiceto

I murales di San Giovanni in Persiceto

Il centro storico di San Giovanni in Persiceto

Se la maggioranza dei turisti raggiunge San Giovanni in Persiceto per i suoi splendidi murales, vale la pena dedicare un pochino di tempo alla scoperta del suo centro storico. San Giovanni in Persiceto viene definito “borgo rotondo” perché ha la classica forma delle città fondate in epoca longobarda: una serie di vie poste a raggiera che convergono verso la piazza principale della città come la ruota di una bicicletta. In questo caso il centro storico viene tagliato in due da Corso Italia, la principale via porticata della città, che unisce Porta Vittoria e Porta Garibaldi. Al centro di Corso Italia si trova Piazza del Popolo su cui si affacciano i monumenti principali della città, tra cui la Collegiata di San Giovanni Battista e il Palazzo Comunale che, al suo interno, ospita anche il Teatro Comunale.

Corso Italia, come molte delle cittadine emiliane, accoglie sotto i suoi portici ristoranti e botteghe che espongono i loro prodotti migliori. È qui che i cittadini si riversano per “guardare le vetrine” e per acquistare i prodotti tipici della zona.

San Giovanni in Persiceto, tra l’altro, è una cittadina con molte aree verdi e parchi per bambini. Essendo di dimensioni ridotte e senza un traffico eccessivo può essere benissimo visitata in bicicletta.

Un portone nascosto tra i murales

Un portone nascosto tra i murales

I musei di San Giovanni in Persiceto

Pur essendo una piccola cittadina, San Giovanni in Persiceto ospita diversi musei interessanti.
Il Museo del Cielo e della Terra, per esempio, è un museo diffuso che comprende varie sezioni: l’area astronomica, l’orto botanico, l’area di riequilibrio ecologico, il laboratorio dell’insetto e il laboratorio ‘Tecnoscienza-Fisiclab’
Il Museo Archeologico Ambientale espone i reperti archeologici di varie epoche ritrovati all’interno del territorio persicetano.
In Piazza del Popolo è possibile visitare anche il Museo d’Arte Sacra che riunisce opere d’arte prodotte a partire dal XIV secolo, diverse per qualità e rilievo storico.
I musei offrono anche percorsi e attività mirate per bambini e ragazzi in età scolare.

Insomma, San Giovanni in Persiceto è un gioiello che merita veramente di essere scoperto. Perché non organizzare una gita fuoriporta per visitare questa splendida cittadina e i suoi murales?

 

Altri post che potrebbero interessarti

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Travel Blogger Italiane a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR

Questo sito internet usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per adempiere alla noiosa burocrazia europea dovresti confermarmi che sei d'accordo. Accetto Privacy & Cookies Policy